Scopri L’olioturismo e viaggia lungo i sentieri dell’olio

Una delle nuove tendenze relative al mondo dei viaggi riguarda il turismo rurale, una forma di turismo che prevede l’allontanamento dai percorsi turistici di massa e il riavvicinamento dell’uomo alla natura e alle tradizioni contadine. Nell’ambito di questa tipologia di turismo rientra a pieno titolo l’olioturismo, che offre l’opportunità di sperimentare un percorso multisensoriale legato all’olio, carico di emozioni e suggestioni che solo l’atmosfera della campagna con i suoi profumi e paesaggi sa donare.

Il patrimonio oleario dell’Italia è davvero molto consistente. L’olio extravergine italiano, infatti, è unico nella qualità ma molteplice nel gusto. Si può dire che ogni regione, ogni provincia, ogni comune d’Italia è un po’ un frantoio del tutto particolare che produce un olio inconfondibile. Sono tantissime le cultivar diffuse nel nostro Paese, così come variegati sono i fattori che influiscono sul gusto complessivo del prodotto finito. Chi si occupa di realizzazione siti e-learning roma, individua nelle condizioni climatiche, il tipo di terreno, la modalità di coltivazione e di raccolta, le colture circostanti, i fattori principali in tal senso. Ogni elemento contribuisce a connotare gli oli italiani extravergine di un sapore e di peculiari caratteristiche organolettiche.

Cos’è l’olioturismo?

L’olioturismo è un percorso scandito dai ritmi lenti della natura e dalle fasi di coltivazione degli ulivi. È dedicato a tutti coloro che si sentono turisti verdi. Predisposizione all’incontro, arricchimento personale, vivere e viaggiare nel rispetto dei luoghi e delle culture, curiosità e stupore. E ancora la convinzione che l’essenza di un viaggio non è data dalla ‘esoticità’ di un luogo, bensì dalle persone e dall’ambiente, nonché dal grado di emozioni che esso riesce a trasmettere. Sono questi gli elementi in grado di trasformare un semplice viaggio in un’esperienza indimenticabile. Se questi sono i principi ispiratori anche dei vostri itinerari, senza dubbio siete dei cultori del turismo sostenibile e responsabile. Esso, in fondo, altro non è che una forma nuova di riavvicinamento al viaggio, una modalità suggestiva che permette ai partecipanti di praticare turismo in modo diverso, semplice e partecipativo, con poche persone, lontano dalla massa, dove quello che conta è l’attenzione all’ambiente, alle persone e alla loro identità.

L’Olioturismo prevede degli itinerari destagionalizzati, che prendono vita nell’arco di tutto l’anno, in base alle fasi di maturazione (dalla gemmazione alla fioritura) delle olive e ai vari interventi colturali che sono possibili sulla pianta (potatura, concimazione, irrigazione, lavorazione del terreno). In realtà, però, le occasioni più suggestive per fare olioturismo si concentrano soprattutto nei periodi della raccolta delle olive, perché è possibile assistere in prima persona alla realizzazione dell’olio che avviene a poche ore appunto dalla raccolta. Essa si svolge principalmente a cavallo dell’autunno e dell’inverno.

L’olioturismo consente di coniugare nella stessa vacanza l’esperienza diretta dell’ulivo, la scoperta dei territori, della cultura locale, e delle tradizioni contadine, quel prezioso patrimonio di saggezza e consuetudini tramandato nel tempo, che rappresenta il legame con il nostro passato e il ponte verso il futuro dell’agricoltura moderna. A ciò si aggiunge la possibilità di apprezzare le prelibatezze della cucina tipica locale delle varie regioni d’Italia, rimasta intatta allo scorrere del tempo e immune dall’appiattimento dei gusti imposto dalla globalizzazione.

Alcune strutture, per incentivare il turismo rurale, prevedono l’adozione di una pianta di ulivo, l’occasione ideale per concedervi un week end verde immerso nel quieto fluire della vita di campagna per seguire direttamente le fasi di potatura, di lavorazione del terreno, di raccolta del vostro ulivo, sperimentando in prima persona la passione e il legame dei contadini con la loro terra e godendo dell’ospitalità e del relax garantiti dalle strutture ricettive e dai frantoi dove è ubicato il vostro albero.

Regalatevi un’esperienza originale ed autentica, sui sentieri dell’olio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.